Mentoplastica


Mentoplastica: obbiettivo ricercato

Con la mentoplastica si ottiene la normale sporgenza e forma del mento

Mentoplastica: a chi e’ consigliata

La mentoplastica e’ indicata nei casi di microgenia (diminuita sporgenza del mento ) e nei casi di macrogenia ( aumentata sporgenza del mento). Ovviamente si tratta di casi opposti, quindi anche la terapia chirurgica sara’ differente. Nel caso della microgenia si pratica la mentoplastica additiva, nel caso della macrogenia si esegue la mentoplastica riduttiva

Mentoplastica: come si effettua

Nei casi di alterata prominenza del mento, per prima cosa bisogna escludere malformazioni ortognatiche(osso della mandibola) e maosizioni dentali che necessitano di chirurgia maxillofacciale. Se il problema e’ localizzato a livello della prominenza mentale si procede alla correzione stetica . Analizziamo separatamente i due casi.

  1. Mentoplstica additiva
    Dopo aver effettuato la visita con il chirurgo, gli esami ematochimici preoperatori e l’elettrocadiogramma si procede all’intervento che puo’ essere eseguito sia in anestesia generale che in anestesia locale, in entrambi icasi in regime di day hospital. Noi preferiamo l’accesso chururgico incidendo la mucosa della bocca a livello del fornice gengivale (interno del labbro inferiore) per non lasciare nessuna cicatrice visibile. Nel caso non fosse possibile eseguire l’accesso mucoso, si puo’ incidere la cute per circa 2 centimetri a livello della riga sottomentale. Quindi si allestisce una piccola tasca al davanti dell’osso mentale , dietro ai muscoli che rivestono la regione. L’ultimo step consiste nell’ inserisce una protesi di silicone di misura adeguata nella tasca , per ridare la normale sporgenza del mento. La sutura consiste di alcuni punti di materiale riassorbibile
  2. Mentoplastica riduttiva
    Anche In questo caso l’accesso chirurgico che preferiamo e’ quello dall’interno della bocca. Dopo aver scollato i muscoli che rivestono la sporgenza ossea del mento, con una piccola fresa collegata ad un trapano chirurgico eliminiamo l’eccesso di osso che determina la eccessiva sporgenza del mento. Sempre con l’aiuto della fresa possimo rimodellare il mento osseo per avere un aspetto assolutamente naturale.

Mentoplastica: post operatorio

Con i comuni analgesici si ottiene un buon confort del paziente. Applichiamo per una settimana una particolare guainetta compressiva. Non e’ necessario rimuovere i punti di sutura perche’ sono riassorbibili.

Mentoplastica: costi

Il costo della mentoplastica sia additiva che riduttiva e’ di 3000 euro tutto compreso